Conosci l'impatto ambientale dei tuoi pasti?

Misuralo adesso!

Passare a un eco-menù

Ogni attività umana ha un impatto sull'ambiente, anche l'industria alimentare, che consuma risorse ed emette inquinanti. Per alleviarlo, non dobbiamo aspettare interventi dei governi, c'è un modo molto più facile, potente, immediato perché interamente in mano nostra, per diminuire drasticamente il nostro impatto individuale: scegliere il cibo di cui ci nutriamo, passando a un menù più ecologista, basato su ingredienti vegetali anziché su quelli animali (carne, pesce, latticini, uova).

Non si dovrà rinunciare alla buona cucina, al gusto, al piacere di mangiare, anzi, introducendo una maggior quantità e varietà di ingredienti vegetali la nostra cucina sarà più varia, versatile e fantasiosa. E avremo ulteriori vantaggi: una dieta più sana, che ci dona maggior benessere e protezione contro le malattie degenerative e un risparmio di almeno il 25% sul conto della spesa.

Prima per la salute, ma poi anche per gli animali, il passaggio a un ecomenù è stata una scelta felice per entrambi, e in seguito per la figlia, Elisa

Testimonianza di Guido e Martina

Martina era già vegan, Guido passa a un menù 100% vegetale perché si appassiona di nutrizione e vuole seguire una dieta sana. Il suo nuovo menù impatta sull'ambiente quasi 3 volte di meno e contiene la giusta quantità di grassi e proteine (prima assolutamente esagerati). E alla nascita della figlia Elisa, i vantaggi si estendono anche e lei!

[Continua…]

Percentuale di proteine per quantità di ingredienti animali

Asse orizzontale: proporzione di ingredienti animali nel pasto (sulle calorie);
Asse verticale: percentuale di calorie derivanti da proteine

Ogni punto del grafico rappresenta un pasto inserito nel sistema.

Si nota che ad maggiore proporzione di ingredienti animali corrisponde un maggiore eccesso di proteine proteine assunte (in rosso sono evidenziati i pasti meno salutari, cioè con consumo di proteine troppo elevato).

I pasti con una maggior quantità di prodotti animali sono dunque anche i meno sani, perché contengono troppe proteine. I pasti 100% vegetali sono i più salutari perché contengono solitamente il giusto quantitativo di proteine o un eccesso non esagerato e facilmente eliminabile.

Altri grafici e statistiche


Stufato vegetale

Un secondo (o piatto unico) nutriente e saziante è lo stufato di patate, verdura e legumi, che consente di risparmiare oltre il 60% di risorse rispetto a quello di pollo e patate.

Testimonianza di Luciano

Per prevenire le malattie degenerative, ma anche per risparmiare sulla spesa di una coppia in pensione, un menù vegetale è la scelta migliore [Continua…]

L'impatto medio - a parità di calorie - dei menù onnivori inseriti finora è pari a 5.5 volte l'impatto medio dei pasti degli utenti che hanno scelto invece un menù 100% vegetale. Se tutti gli utenti passassero a un menù vegetale il risparmio sarebbe dunque molto elevato.

Testimonianza di Patrizia

Il passaggio a un eco-menù ha diminuito dell'80% l'impatto sull'ambiente, incluse le emissioni di gas serra: è più importante agire sulla dieta che sui trasporti! [Continua…]