Conosci l'impatto ambientale dei tuoi pasti?

Misuralo adesso!

Passare a un eco-menù

Ogni attività umana ha un impatto sull'ambiente, anche l'industria alimentare, che consuma risorse ed emette inquinanti. Per alleviarlo, non dobbiamo aspettare interventi dei governi, c'è un modo molto più facile, potente, immediato perché interamente in mano nostra, per diminuire drasticamente il nostro impatto individuale: scegliere il cibo di cui ci nutriamo, passando a un menù più ecologista, basato su ingredienti vegetali anziché su quelli animali (carne, pesce, latticini, uova).

Non si dovrà rinunciare alla buona cucina, al gusto, al piacere di mangiare, anzi, introducendo una maggior quantità e varietà di ingredienti vegetali la nostra cucina sarà più varia, versatile e fantasiosa. E avremo ulteriori vantaggi: una dieta più sana, che ci dona maggior benessere e protezione contro le malattie degenerative e un risparmio di almeno il 25% sul conto della spesa.

Per senso di giustizia verso gli animali sfruttati negli allevamenti, la transizione verso un menù 100% vegetale è la scelta da fare. E fa scaturire la passione per la cucina vegan!

Testimonianza di Diego

Diego riflette sull'ingiustizia cui sono sottoposti gli animali grazie alla lettura di un libro di un autore noto. Vuole agire di conseguenza per non esserne più parte, e coinvolge nelle sue riflessioni anche la moglie Elena. Insieme, si appassionano di cucina vegan, e la logo figlioletta Roberta si diverte a fare l'assaggiatrice. Scoprono infine che il loro nuovo menù impatta oltre 5 volte di meno meno del loro menù onnivoro abituale, e ne sono ben felici.

[Continua…]

Percentuale di proteine per quantità di ingredienti animali

Asse orizzontale: proporzione di ingredienti animali nel pasto (sulle calorie);
Asse verticale: percentuale di calorie derivanti da proteine

Ogni punto del grafico rappresenta un pasto inserito nel sistema.

Si nota che ad maggiore proporzione di ingredienti animali corrisponde un maggiore eccesso di proteine proteine assunte (in rosso sono evidenziati i pasti meno salutari, cioè con consumo di proteine troppo elevato).

I pasti con una maggior quantità di prodotti animali sono dunque anche i meno sani, perché contengono troppe proteine. I pasti 100% vegetali sono i più salutari perché contengono solitamente il giusto quantitativo di proteine o un eccesso non esagerato e facilmente eliminabile.

Altri grafici e statistiche


Risotto di salsiccia o verdure?

Un piatto di risotto di salsiccia consuma 3 volte tante risorse rispetto a uno di verdure miste e piselli, più saziante e sano e meno calorico!

Testimonianza di Ornella

Un menù vegetale dà un forte contributo per contrastare lo spreco di risorse, concausa del problema della fame nel mondo [Continua…]

La media dei pasti vegetali degli utenti consente un risparmio di una grande quantità d'acqua rispetto alla media dei pasti onnivori (a parità di calorie): ne servirebbe un 82% in meno. La scarsità d'acqua è un grave problema, che possiamo contrastare molto efficacemente con le nostre scelte alimentari.

Testimonianza di Alberto

Impegno ambientalista e passione per lo sport si coniugano bene con la scelta di una alimentazione 100% vegetale [Continua…]